martedì 25 luglio 2017


Diario di Panificazione, 

pasta madre e dintorni



Ciao a tutte,
il tempo vola e siamo gia' quasi a fine Luglio, vi avevo lasciato il 9 raccontandovi di come avevo trasformato la mia Lievitina (LM) in Li.Co.Li per una migliore e piu' facile gestione.
Ma é giunto il momento della verita' cioé la prova di panificazione.
(Il racconto anche se scritto al presente, si riferisce al 6 giugno scorso)

Rinfresco prima della panificazione
Ho tirato fuori il Li.Co.Li dal frigorifero e lasciato a temperatura ambiente per circa un ora. (Qui' non fa' ancora tanto caldo). Ho visto tante belle bollicine trasparenti in superficie per cui ho deciso di fare un rinfresco medio prima della panificazione. Ho preso quindi 50 gr. di Li.Co.Li e l'ho impastato con 25 gr. di acqua e 25 gr. di farina. Ma a causa di un imprevisto purtroppo si é fatto tardi e sono gia' le 15,30 e non avrei il tempo per panificare. Quindi dopo un'ora ho deciso di prendere il mio Li.Co.li rinfrescato e riporlo in frigorifero rimandando a domani la panificazione.
E' mattina, sono le 9 e subito tolgo il Li.Co.li rinfrescato e dopo circa un'ora lo vedo bello gonfio e bollicioso quindi inizio la panificazione.

Pane con Li.Co.Li

Essendo il Li.Co.li piu' liquido rispetto al LM solido anche le dosi per l'impasto cambiano. Il calcolo lo trovate nella scheda sottostante. Ma poi con il tempo imparerete a regolarvi da sole, io almeno ho fatto cosi'. In una ciotola verso 550 gr. di farina (proteine 11,50). Stempero 300 gr. di acqua, un cucchiaino di miele e il Li.co.li ed aggiungo alla farina continuando ad impastare a mano. Unisco anche due cucchiai di olio di oliva (del nostro giardino) e quando questi ingredienti sono quasi ormai completamente amalgamati aggiungo una presina di sale (10 gr. circa). Finisco di impastare fino ad ottenere un bel panetto liscio che metto in una ciotola con un filo di olio, per evitare che si attacchi, per 30 minuti. Da qui'la procedura é identica a quella precedentemente e dettagliatamente descritta qui':
http://germanacontini.blogspot.com.tr/2017/06/diario-di-panificazione-pasta-madre-e_30.html
cioe' 3 pieghe in ciotola a distanza di 30 min. l'una dall'altra, riposo di 3/4/5 ore in attesa del raddoppio dell'impasto ed infine piega a tre, pirlatura, formatura e riposo nel cesto con canovaccio infarinato ecc...

Concludendo, la panificazione con il Li.Co.li varia rispetto a quella dell' LM solo per quanto riguarda le dosi degli ingredienti ma non per quello che é la procedura di impasto, pieghe e quant'altro. Io mio primo pane con Li.co.Li é stata una grande soddisfazione, ben lievitato, bella alveolatura,profumatissimo, fragrante e con un sapore piu' delicato rispetto a quello con LM, che gia' adoravo. 

Vi chiederete, e ora che hai Li.Co.li la Lievitina (l'LM) che fine ha fatto??? 
Beh una volta appurato che il Li.Co.li funzione benissimo ho deciso di provare a congelare la Lievitina che riposera' in congelatore fino a Settembre (3 mesi). Quindi per sapere come é andata e se Lievitina é sopravvissuta al congelamento vi aspetto verso il 10/15 di Settembre.

Ho fatto gia' diverse volte il pane con il Li.Co.li ottenendo sempre buoni risultati, ora dall'inizio di luglio sto' continuando a panificare ma usando anche farina integrale, ma di questo vi raccontero' la prossima volta. Ora vi saluto caldamente, lasciandovi un video, la scheda di calcolo della dose di Li.Co.Li che ho usato per la mia ricetta e il link ad un convertitore online. 
Buon fine Luglio.













     

Nessun commento:

Posta un commento